• Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey YouTube Icon

Fattore Futuro...

In occasione di Expo, è stato presentato al mondo un nuovo progetto di filiera patrocinato dal ministero dell’agricoltura.

L’iniziativa si rivolge a imprenditori agricoli italiani con meno di 40 anni che hanno un progetto di innovazione e sostenibilità per la propria azienda, e offre a 20 di loro la possibilità di entrare a far parte dei fornitori italiani di McDonald’s per tre anni. I candidati dovranno essere agricoltori e allevatori operanti all’interno di 7 diverse filiere: carne bovina, carne avicola, pane, insalata, patata, frutta, latte.

Con i suoi 36.000 ristoranti in 120 Paesi nel mondo, McDonald’s serve ogni giorno 70 milioni di persone: non sono molte le realtà che con gli stessi numeri possono dire di affrontare sul campo e in modo concreto, ogni giorno da decenni, le tematiche che saranno al centro del dibattito durante i sei mesi di Expo: il cibo e la sua filiera produttiva, nonché le modalità di distribuzione e fruizione” dichiara Roberto Masi, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia.

Durante l’incontro è stato presentato “Fattore Futuro”, un progetto di McDonald’s nato con l’obiettivo di accompagnare e aiutare i giovani agricoltori nello sviluppo delle loro aziende. Il progetto ha ricevuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

"Questo progetto rappresenta un'occasione per sperimentare nuovi rapporti di lavoro con i giovani imprenditori agricoli, puntando sull’innovazione che incarnano, dando loro stabilità anche nel medio periodo e contribuendo al ricambio generazionale in un settore chiave come quello agroalimentare.In questo anno ‘giovani’ è stata per il Ministero una parola d’ordine. Con Campolibero, la nostra prima legge sul settore, abbiamo realizzato azioni nuove che vanno dai mutui a tasso zero alle detrazioni per l’affitto dei terreni da parte degli under 35, ai crediti d’imposta anche per lo sviluppo dell’e-commerce. Agli under 40 abbiamo pensato anche nel Semestre europeo di Presidenza italiana, votando a Bruxelles un provvedimento su tre fronti: credito, terra e formazione con un Erasmus per i giovani agricoltori europei.Ma bisogna fare di più: oggi in Italia solo il 5% delle aziende agricole è guidato da giovani e dobbiamo lavorare per raggiungere la media europea all’8%. È necessario sviluppare, quindi, azioni specifiche che vedano impegnate accanto alle istituzioni anche le imprese, come in questo caso. Più giovani significa più innovazione, perché sono soprattutto loro che possono portare a questo settore un fondamentale contributo in termini di tecnologie, saper fare e sperimentazione. Temi che tutti insieme svilupperemo anche durante Expo Milano 2015" dichiara Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Tra I 20 imprenditori agricoli è presente anche l’azienda Agricola Campana Sergio.

“E’ un piacere per me entrare a far parte di questo grande progetto seguito da importanti realtà come McDonald, L’ università Agraria di Padova e il Ministero delle Politiche Agricole. Sarà certamente uno stimolo e mi aiuterà ad approfondire conoscenze in un settore dove non si smette mai di imparare e dove la tecnologia sta subentrando in maniera molto importante.

Grazie a questo progetto potrò sicuramente crescere e seguire quelle ambizioni di espansione che sono nella mia mentalità.”

Oltre a comparire sulle tovagliette nei ristoranti di tutta Italia, nell’aprile scorso, in occasione di un importante congresso che McDonald organizza in America a Orlando, Sergio è stato invitato sul palco a raccontare questo progetto con McDonald Italia a tutte le altre 120 realtà McDonald presenti nel mondo.

A questo congresso erano presenti i più importanti fornitori e licenziatari dei ristoranti di ogni singola nazione: circa 14.000 persone.