• Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey YouTube Icon

Vendemmia 2017

La vendemmia 2017 si è conclusa da poco e facendo un primo bilancio possiamo dire che nonostante le intemperie meteorologiche, ci sono le basi per una buona annata di qualità.

Il tallone d'Achille è stato il gelo. Una avversità che non si presentava da ormai diversi decenni; il gelo infatti ha condizionato negativamente la fioritura causando una  drastica perdita sui livelli di produzione.

I nostri vigneti di Chardonnay hanno subito una calo di produzione del 90%. Essendo l'uva che matura prima di tutte, il suo stato avanzato al momento della gelata ha fatto si che la pianta perdesse tutti i fiori che aveva preparato per questa annata senza poter rimediare in alcun modo.

Durante il periodo estivo di questo 2017 si è verificata una condizione di siccità con poche piogge e clima secco. Sono condizioni che aiutano a mantenere l'uva sana riducendo il rischio di malattie. Inoltre questo clima ha incentivato la pianta a incrementare il grado zuccherino di tutte le  uve, una circostanza che si crea quando la pianta ha una produzione leggermente inferiore e concentra le sue forze facendo risultare  l'uva  più carica di grado.

Il vitigno del Sorbara è quello che ha fornito i risultati migliori in termini di grado rispetto alle annate precedenti.

Tra circa un mese le uve saranno pronte per la nuova imbottigliata con la curiosità di scoprire il sapore di questa annata corposa nel gusto dei suoi aromi.